Comunicazione Medico-Paziente

Comunicazione Medico-Paziente

N° video: 21

A cura di Emanuela Mazza, Docente di Competenze di Comunicazione in Medicina all’Università Cattolica del Sacro Cuore, PCC – Professional Certified Coach ICF – International Coaching Federation, Trainer in PNL, Co-Creatrice dello studio Success Factor Modeling for Healthcare, Rappresentante Nazionale di EACH – International Association for Communication in Healthcare, Autrice del libro Relazione Medico-Paziente (2016, Enea Edizioni).


Comunicare più efficacemente e migliorare la relazione e l’interazione con i pazienti, i caregiver e  gli altri professionisti per facilitare il proprio lavoro in qualità di professionista della salute, l’empowerment e l’engagement dei pazienti al fine di migliorare il loro percorso terapeutico attraverso un percorso di 21 scene.


Il percorso si propone di dare spunti e stimoli di riflessione e autoriflessione sul valore del proprio ruolo, sull’impatto del proprio lavoro e del proprio approccio sulla vita dei pazienti fornendo strumenti, metodiche e tecniche per rinforzare i comportamenti efficaci e modificare i non produttivi.


La Comunicazione, secondo gli standard internazionali, è considerata una delle competenze fondamentali nella formazione continua di un medico: dagli studi universitari e durante tutta la sua carriera professionale. 

Ascoltare attivamente, entrare rapidamente in sintonia con il paziente, capire e farsi capire, motivare e motivarsi, sviluppare e potenziare l’intelligenza emotiva sono tutte aree di competenza per vivere la relazione con il paziente come “tempo di cura”.


Il percorso, strutturato su 21 scene tratte da film, è rivolto a professionisti della salute che desiderano allenare le proprie competenze di comunicazione e relazionali per migliorare la sua vita personale e professionale e fare la differenza nel percorso terapeutico dei pazienti per il loro ben-essere.


I vari temi seguono lo schema dei tre componenti fondamentali e percorrono tutti i livelli dei fattori di successo, secondo i risultati del Success Factor Modeling TM for Healthcare, studio sui fattori di successo nell’ecosistema salute creato da Robert Dilts, studioso, consulente e autore di fama internazionale, ed Emanuela Mazza.


I componenti fondamentali della metodologia del Success Factor Modeling TM sono: Mindset, cioè, come pensiamo, che genera le nostre Azioni, ovvero, ciò che facciamo, che generano i Risultati che otteniamo.


Il Mindset coinvolge la Passione, il livello dello scopo e della visione, che hanno a che fare con i benefici a lungo termine che una persona, una squadra, un'organizzazione apportano a un sistema allargato; il livello dell’identità che riguarda il senso di sé, del proprio ruolo e della propria missione; il livello dei valori e delle convinzioni e il livello delle capacità.

Le Azioni chiave riguardano il livello dei comportamenti.

I Risultati si riferiscono al livello Ambiente, cioè, il contesto e le evidenze degli obiettivi raggiunti.

ECCO IL PROGRAMMA:


MINDSET

La prima scena (1) dà spunti di riflessione sulla passione che permette di dare un senso diverso a quel che si “fa” e di lavorare nella propria zona di eccellenza.  In una frase di Confucio è sintetizzato il ruolo profondo della passione: “Scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare un solo giorno nella tua vita". 


Le successive (2-4) riguardano scopo e visione, ovvero, ciò che si vuole raggiungere e ottenere che diventa fonte di ispirazione e motivazione. Gli aspetti più rilevanti della visione e dello scopo evidenziati in casi di successo nel Sistema Salute sono: 

  • Superare efficacemente sfide e difficoltà;
  • Aumentare la capacità dei pazienti di affrontare la malattia con coraggio e speranza;
  • Aumentare la consapevolezza;
  • Aumentare le esperienze positive in ambito salute;
  • Incoraggiare interazioni generative.


Le scene 5 e 6 lavorano sul livello dell’identità con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sul senso di sé, sul proprio ruolo e sul ruolo dell’altro in un’interazione. 

Gli aspetti più importanti dell'identità, della missione e del ruolo che hanno contribuito a creare performance di successo sono: catalizzatori, connettori, co-creatori, costruttori, facilitatori.


Le scene dalla 7 alla 9 vertono sul livello di convinzioni e valori che sono le priorità, le motivazioni per cui facciamo quello che facciamo. Le convinzioni e i valori principali emersi nello studio sono: 

  • "Competenze e aggiornamenti sono fondamentali";
  • "Siamo responsabili del nostro successo";
  • "I pazienti vengono prima di tutto";
  • "È importante per noi innovare";
  • "Siamo in grado di adattarci".


Le scene che seguono (10-13) sono relative al livello capacità: le capacità e competenze principali che hanno favorito performance di successo in ambito sanitario emerse dallo studio sono: 

  • Abilità comunicative;
  • Intelligenza emotiva;
  • Abilità interpersonali;
  • Abilità di problem solving;
  • Consapevolezza di sé.


AZIONI

Le scene dalla 14 alla 19 si focalizzano sul livello comportamento, ovvero, le azioni chiave per risultati soddisfacenti, fornendo spunti per acquisire consapevolezza su buone e cattive pratiche in base ai contesti. Le principali azioni chiave nei casi di successo sono risultate essere: 

  • Comunicare: protocolli per comunicare o affrontare questioni chiave;
  • Care: forte interrelazione tra i professionisti;
  • Co-creare: prescrizioni per rispondere a situazioni particolari;
  • Collaborare: coinvolgimento e collaborazione;
  • Chiarire: lavori di routine o procedure.


RISULTATI

Le ultime scene (20-21) fanno riferimento al livello ambiente che rappresenta il contesto, vincoli, pericoli, opzioni e opportunità.  

Nello studio sui fattori di successo nel Sistema Salute i contesti/casi di successo hanno presentato i seguenti fattori principali: 

  • Engagement: “tutti gli attori sono coinvolti”;
  • Empowerment: “relazione e interazione tra i membri del team molto buona”;
  • Efficacia: “comunicazione tra medici e pazienti molto chiara ed efficace”;
  • Efficienza: “organizzazione di assistenza sanitaria molto efficiente ed efficace”;
  • Expertise: “ciascun membro del team conosce ruoli e compiti”.

Filmanager: migliora le abilità del team in automatico e senza sforzo

Fai una prova gratuita oppure richiedi una consulenza gratuita cliccando qui INFO